FPschool in trasferta

FPschool a San Marino

data pubblicazione: 20/03/2018 periodo: 17 19 marzo 2018 luogo: Repubblica di San Marino



Nell'ambito delle attività didattiche realizzate... in trasferta questa volta FPschool è andata addirittura all'estero... l'ultimo workshop di Sandro Iovine di Introduzione alla lettura delle immagini è stato infatti condotto tra teoria ed esercitazioni pratiche, da Sandro Iovine nella Repubblica di San Marino.


Cosa accade se i vettori di forza che definiscono la direzione dell'azione vengono invertiti specchiando l'immagine? E come influisce questo sulla creazione di un'icona? Si è parlato anche di questo durante il workshop. © Davide Arlotti.

Il workshop, organizzato da ASFA (Associazione Sanmarinese Foto Amatori), si proponeva di fornire i primi elementi di base per dedicarsi con un minimo di consapevolezza alla letture delle immagini, con particolare attenzione a quelle di origine fotografica. L'incontro è iniziato con una verifica della capacità di osservazione dei partecipanti, cui è stata sottoposta per venti minuti un'immagine di cui ognuno avrebbe dovuto individuare gli elmenti più importanti sui quali basare la propria lettura.


Per migliorare la capacità di osservazione di un'immagine durante il workshop è stato proposto di utilizzare la divisione in terzi derivante dall'applicazione deila regola dei terzi, osservando ognuno dei nove quadranti creati come se fosse un'immagine completa descrivendo innanzitutto cosa è raffigurato in essa e poi verificare cosa insiste sui punti forti dell'immagine per poter applicare il principio di pertinenza. © Francesco Presepi.

Successivamente si è lavorato su vari meccanismi visivi che permettono di generare il senso dell'immagine se la stiamo producendo o comprenderlo se siamo invece di fase di lettura. Tra vari argomenti affrontati la gestione del ritmo all'interno della composizione, il ruolo dell'inquadratura, partendo dalla sua definizione dai concetti di inclusione ed esclusione per arrivare al ruolo del fuori campo. Oltre alle parti teoriche naturalmente è stato richiesto ai partecipanti di effettuare delle piccole esercitazioni per fissare i concetti di ritmo nella composizione e esame dei contenuti dell'immagine esposti durante la trattazione teorica.


Una delle fotografie portate durante il corso per eseguire l'esercitazione di scomposizione dell'immagine per facilitarne la raccolta di informazioni utili alla sua lettura. © Davide Arlotti.

Nell'ultima giornata di workshop invece sono stati forniti alcuni elementi fondamentali per imparare a gestire i vettori di forza della composizione, sottolineando le influenze della cultura di appartenenza nell'interpretazione degli stessi. Si è parlato anche delle leggi di unificazione figurale della Gestalt. Nel pomeriggio infine si è affrontata la costruzione di una griglia metodologica di lettura delle immagini che, completando l'analisi di livello plastico, tenga conto dei contesti e li metta in relazione al testo, delle forme, cioè delle modalità di realizzazione della fotografia e, ovviamente, dei contenuti individuando all'interno dell'immagine i fattori tematici prevalenti.


Anche la post produzione gioca un ruolo fondamentale nella gestione dei contenuti all'interno dell'immagine. Questa fotografia ad esempio è servita a suggerire delle piccole correzioni che sottolineassero le scelte di contenuto e composizione dell'autrice facendo concentrare l'occhio dello spettatore nel punto in cui si svolge l'azione. © Marianna Molinari.

▲ top page
FPschool
via Spartaco, 36 - 20135 Milano MI
e-mail info@fpschool.it
tel. 02 49537171
FPschool è gestita da: Machia Press Publishing srl a socio unico
via Cristoforo Gluck, 3 - 20125 Milano (MI)
partita iva e CF 07535000967