fpschool.it logo
search
pages

Visita alla mostra Letizia Battaglia. Storie di strada: venerdì 27 dicembre 2019



Venerdì 27 dicembre 2019 FPschool organizza una visita collettiva alla mostra Letizia Battaglia. Storie di strada guidata da Sandro Iovine presso il Palazzo Reale a Milano.

L'appuntamento è per le ore 15,00 a scuola in via Spartaco 36, Milano. Insieme ci recheremo poi a Palazzo Reale per visitare la mostra. Il biglietto di ingresso è di 13,00 €.

La mostra Letizia Battaglia. Storie di strada è composta da 300 fotografie, tra cui molti inediti, che vogliono ripercorrere la carriera della fotografa siciliana all'interno dei contesti politico sociali in cui si è sviluppato il suo lavoro fotogiornalistico. Il percorso espositivo è ordinato tematicamente e si focalizza sugli argomenti che hanno modellato la cifra espressiva di Letizia Battaglia.

«La fotografia l'ho vissuta come documento, come interpretazione e come altro ancora – afferma Letizia Battaglia – L'ho vissuta come salvezza e come verità» Nota soprattutto per le sue immagini legate al terribile periodo delle guerre di mafia che hanno insanguinato Palermo, Letizia Battaglia è una fotografa controversa, idolatrata da molti avversa ad alcuni che sostengono che avrebbe fornito un'immagine univocamente negativa della Sicilia, confermando e sottolineando l'associazione ideale con la mafia.

Oltre che come fotografa Letizia Battaglia è nota come animatrice culturale. A lei infatti si deve la realizzazione del Centro Internazionale di Fotografia ai Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo.

Per prenotazioni (obbligatorie) e informazioni sulla visita con FPschool:
info@fpschool.it | 02 49537171 | 335 272951

Letizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_009.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_002.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_003.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_004.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_005.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_006.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_007.jpgLetizia_Battaglia_Milano_Palazzo_Reale_008.jpg

Magnum's First: impressioni dopo la visita



Sabato 5 ottobre, dopo la prima lezione del Corso di Comunicazione visiva di I livello, siamo andati a visitare come preannunciato la mostra fotografica Magnum's First. La prima mostra di Magnum presso il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano. Durante la visita guidata Sandro Iovine oltre a fornire indicazioni legate alla mostra in sé e al ritrovamento della stessa, ha preso in analisi l'allestimento e le sue caratteristiche per stimolare gli studenti a una visione critica che non si limiti all'analisi delle immagini, ma prenda in considerazione anche gli aspetti legati alla fondamentale presentazione al pubblico (fase di edizione).

Visita alla mostra Magnum's First: sabato 5 ottobre 2019



Sabato 5 ottobre 2019 FPschool organizza una visita collettiva guidata da Sandro Iovine presso il Museo Diocesano Carlo Maria Martini ai Chiostri di Sant'Eustorgio.

L'appuntamento è per le ore 15,00 a scuola in via Spartaco 36, Milano. Insieme ci recheremo poi ai Chiostri di Sant'Eustorgio per visitare la mostra. Il biglietto di ingresso è di 8,00 € a meno di non raggiungere un gruppo di almeno 15 partecipanti, nel qual caso il biglietto ridotto sarebbe di 6,00 €.

La mostra Magnum’s First. La prima mostra di Magnum ha origine dal ritrovamento avvenuto nel 2006 negli scantinati dell’Istituto Francese di Innsbruck di due casse con i materiali che erano stati esposti tra il giugno 1955 e il febbraio 1956 in cinque città austriache della mostra Gesicht der Zeit (Il volto del tempo), a quanto si conosce la prima esposizione organizzata dalla Magnum.

«Ciò che trovammo nelle casse – ricorda Andrea Holzherr, curatrice di Magnum’s First era, a dir poco, sorprendente: una serie di vecchi pannelli di legno su cui erano montate delle fotografie molto sporche. Perciò, il mio primo contatto con la vecchia mostra somigliava più alla scoperta di una mummia che a quella di un tesoro. I materiali erano in pessime condizioni: le foto erano ricoperte di polvere, sporco e muffa, e avevano perfino un odore di stantio!
La mostra è un rompicapo, un mistero, e rimane la prima mostra in assoluto di foto Magnum di cui si abbia notizia! La sua esistenza è la prova che, sin dall’inizio, la Magnum era diversa dalle altre agenzie fotografiche. Dagli esordi, con il programma di mostre ed eventi, la Magnum difendeva sia il valore della foto come documento». Il restauro effettuato sulle opere ha permesso di esporre oggi 83 fotografie di Werner Bischof, Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Ernst Haas, Erich Lessing, Jean Marquis e Inge Morath e Marc Riboud.

Per prenotazioni e informazioni sulla visita con FPschool:
info@fpschool.it | 02 49537171 | 335 272951

AGGIORNAMENTO
Il resoconto della visita è pubblicato all'indirizzo https://www.fpschool.it/magnum_s_first_impressioni_dopo_la_visita-d9580.

Magnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_003.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_001.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_004.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_005.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_006.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_007.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_008.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_009.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_010.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_011.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_012.jpgMagnum_First_Milano_Chiostri_di_Sant_Eustorgio_013.jpg

Una giornata di fotografia con FPschool



L'Open Day di FPschool si è svolto con successo sabato 14 settembre 2019. I numerosi partecipanti alla giornata hanno potuto assistere gratuitamente alla presentazione dei nuovi corsi di FPschool che quest'anno arrivano a dodici con l'aggiunta dei Corsi Intermedio, Storia della fotografia, Moda e Still-life.

Grazie alla collaborazione con Fujifilm Italia inoltre era stato organizzato uno spazio dedicato al Touch&Try delle fotocamere e degli obiettivi serie X e della gamma GFX. Gli intervenuti quindi potevano provare apparecchi fotografici e obiettivi sia in sala di posa sia portando per un breve periodo con se l'attrezzatura scelta per fare delle prove sul campo. La sala di posa di FPschool infatti è rimasta a disposizione dei partecipanti che sotto la guida di Giacomo Artale hanno potuto partecipare a lezioni di Ritratto e still-life.

Nel corso della giornata si sono susseguite le presentazioni del corso Base, una lezione sulla street photography tenuta dall'X-photographer Alex Liverani, due presentazioni del corso di Photoshop che hanno visto protagonista la nostra docente Chiara Panariti e la presentazione del corso di Comunicazione visiva tenuta da Sandro Iovine che con l'occasione ha voluto rendere omaggio alla scomparsa di Robert Frank avvenuta il 9 settembre 2019 a Inverness in Nova Scotia.

Un'analisi delle tendenze e delle prospettive della tecnologia fotografica è stata poi fatta da Ilario Piatti per Fujifilm Italia. Un'esposizione che ha permesso ai presenti di aggiornarsi sullo stato dell'arte della tecnologia in campo fotografico con una proiezione su quanto ci aspetta nell'immediato futuro.

Hanno completato la giornata la presentazione dei propri lavori fatta dagli studenti di FPschool. Ha esordito Mauro Milanesi presentando I fantasmi di Sant'Ambrogio lavoro nato all'interno del corso Avanzato di fotografia e dedicato al quartiere di Sant'Ambrogio e alla labilità dei rapporti sociali che al suo interno si sviluppano. Valeria Sanna invece ha presentato Le solitudini del 14, progetto anch'esso nato e sviluppato all'interno del corso Avanzato di fotografia e dedicato all'isolamento e alla totale mancanza di rapporti che caratterizza la quotidianità di una grande città come Milano. Per ultimo Gianfranco Ferraro ha presentato i cortometraggi Il signor Sindaco e la Città Futura, realizzato all'interno del corso di Comunicazione visiva, e Numeruomini, che ha ricevuto la menzione speciale della Stampa estera ai Globi d'Oro 2018.

Hanno concluso la giornata Andrea Mariani e Francesco Mussida di Yes We Scan che con la loro simpatia trascinante hanno presentato la loro attività di scansione professionale delle immagini con possibilità di noleggio di postazioni scanner Hasselblad Flextight X5 e di una camera oscura attrezzata.

Gianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_001.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_002.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_003.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_004.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_005.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_007.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_006.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_009.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_010.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_013.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_012.jpgGianfranco_Ferraro_FPschool_open_day_2019_014.jpg

Incontri con l'autore | Bì Foto Fest 2019

BìFoto Fest 2019 arriva a Milano per la sua presentazione ufficiale presso la sede di FPschool. A introdurre al pubblico,mercoledì 13 marzo 2019 a partire dalle ore 19,00, la nona edizione della più importante e consolidata nel tempo manifestazione dedicata alla fotografia internazionale che si svolge in Sardegna, saranno i due ideatori e organizzatori Vittorio Cannas e Stefano Pia, già ospiti lo scorso anno di Incontri con l'autore.

BìFoto Fest è una manifestazione che tradizionalmente si svolge a Mogoro, in provincia di Oristano e che ha sempre avuto come sua sede d'elezione la Fiera dell'Artigianato Artistico di Sardegna (già Fiera del Tappeto). Quest'anno però è in arrivo una grande novità le nove mostre che animano la manifestazione più le tre dei vincitori del Premio BìFoto 2019, saranno esposte all'aperto nei comuni dell'Unione dei Comuni Parte Montis. Unica eccezione la mostra 2030: Birth of a Metropolis di Filippo Venturi, selezionata da SIMULTANEI,volti del contemporaneo che sarà esposta nei locali dell'Area archeologica Cuccurada che ospita l'omonimo nuraghe.

Oltre ai due organizzatori, Vittorio Cannas e Stefano Pia, saranno presenti alcuni degli autori in mostra nell'edizione di quest'anno, tra cui Silvia Alessi, Diego Bardone, Giulia Bersani e la nostra Valeria Sanna, che, ci fa piacere sottolinearlo, ha sviluppato realizzato il lavoro che sarà esposto al BìFoto Festo 2019 Le solitudini del 14 durante il Corso Avanzato di Fotografia di FPschool.

Al termine della serata sarà possibile incontrare autori e organizzatori per porre loro domande e degustare un rinfresco a base di prodotti gastronomici sardi. L'incontro come sempre sarà moderato da Sandro Iovine e verrà trasmesso in diretta Facebook dalla pagina di FPmag, media partner della manifestazione.

BìFoto Fest su FPmag

Fausto_Podavini_MiRelLa_001.jpgFilippo_Venturi_2030_Birth_of_a_Metropolis_01.jpgDiego_Bardone_Amatevi_idioti_001.jpgGiorgia_Congia_Il_silenzio_007.jpgStefano_MIrabella_Dom_008.jpgNiki_Gleoudi_Eros_001.jpgGiulia_Bersani_Lovers_09.jpgValeria_Sanna_Le_solitudini_del_14_002.jpg

Incontri con l'autore | I disturbi alimentari raccontati con garbo

Una bella serata con grande partecipazione da parte dei presenti quella con Tatiana Mura. La sue immagini delicate e ironiche sono state la chiave per entrare con leggerezza, ma non con superficialità nel mondo dei disturbi alimentari.

Grazie alle... avventure di un forchetta abbiamo potuto prendere contatto con i desideri e le privazioni che si impone chi è vittima di queste gravi patologie. Numerosi gli interventi che hanno arricchito la serata. Ricordiamo quello di Giacomo Artale che, dall'alto della sua pluridecennale esperienza di fotografo di still life ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro di Tatiana Mura, al dottor Pietro Collini che ha brevemente illustrato sotto il profilo medico le patologie inerenti i disturbi alimentari, presentati non senza una certa drastici.

Tra gli intervenuti anche il giornalista Stefano Panzeri, cui va il merito di averci fatto conoscere il lavoro di Tatiana Mura. Notevole anche il successo della diretta Facebook che ha permesso anche chi non poteva essere presente a Milano di seguire la serata. In particolare ci fa piacere sottolineare come la diretta sia stata seguita in particolare modo dalla Sicilia.

Straordinaria poi la conclusione della serata. Al termine dell'incontro infatti tutti gli intervenuti hanno potuto godere delle delizie salate e dolci preparate con straordinaria cura e perizia da Alessia Aloe di Diritto in cucina, un sito che vi invitiamo a seguire se amate la cucina buona e sana.

Presentazione_Odi_et_Amo_di_Tatiana_Mura_FPschool_Milano_01.jpgPresentazione_odi_et_amo_di_Tatiana_Mura_FPschool_Alessia_Aloe_Diritto_in_cucina_01.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_014.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_016.jpg

Incontri con l'autore | Tatiana Mura

È dedicato a Tatiana Mura] il settimo appuntamento di Incontri con l'autore che si terrà a Milano, presso la sede di FPschool in via Spartaco 36, giovedì 18 aprile 2018.

Tatiana Mura si è avvicinata alla fotografia di food affrontando questo genere in modo dapprima tradizionale per poi trovare una sua chiave di interpretazione personale che l'ha condotta a percorrere la strada di un approccio visivo carico di ironia.

Durante la serata verranno proiettati i suoi lavori e l'autrice avrà modo di spiegare agli intervenuti le ragioni delle sue scelte interpretative conducendoli per mano in un mondo affrontato sempre con il sorriso sulle labbra, laddove invece precise ragioni commerciali hanno costruito negli ultimi anni un'aura di composta serietà che forse supera le ragioni logiche.

Il lavoro di Tatiana Mura non si limita però alla pura realizzazione di immagini di food a destinazione commerciale. Nel suo DNA c'è anche l'impegno sociale, quello che l'ha spinta a realizzare la serie Odi et amo project... in cui affronta in modo metaforico le gravissima problematiche che l'hanno portata ad analizzare i disturbi alimentari e in particolare modo l'anoressia.

«Questo mio progetto – afferma Tatiana Mura – racconta una storia, parla di desideri repressi, difficile accettazione di sé, lotte interiori, in balia di sentimenti che travolgono e sconvolgono, il desiderio di riuscire ad affrancarsi e liberarsi da catene che la mente ha creato ma che da sola non riesce più a spezzare». Odi et amo project... è stato presentato per la prima volta in maniera integrale nell'ottobre 2017 all’interno di un evento patrocinato dall’associazione mi nutro di vita.


evento realizzato in collaborazione con

Al termine della serata i partecipanti potranno degustare il delizioso rinfresco offerto da Alessia Aloe di Diritto in Cucina.

Tatiana_Mura_Odi_et_Amo_004.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_011.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_002.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_005.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_003.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_009.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_010.jpgTatiana_Mura_Odi_et_Amo_017.jpg

Myphotoportal LABS da FPschool

date » 08-03-2018

permalink » url

tags » myphotoportal.com, Sandro Iovine, Salvatore PIcciuto, Lombardia, Milano, FPschool, FPmag,

Si terrà sabato 24 marzo 2018 a Milano una giornata di workshop gratuito organizzata da myphotoportal.com in collaborazione con FPschool e la rivista online di cultura dell'immagine FPmag.
La giornata è inserita nel programma annuale di Myphotoportal LABS 2018che arriva a Milano dopo la tappa siciliana presso Palermofoto. La giornata si divide in due parti gestite rispettivamente da FPschool e myphotoportal.com. Nella prima parte durante la mattinata Sandro Iovine, direttore responsabile di FPmag terrà una lezione introduttiva al Linguaggio e lettura delle immagini, cui farà seguire la lettura del volume fotografico Gypsies di Joseph Koudelka, durante la quale applicherà praticamente le nozioni spiegate nella prima parte della mattinata.
Nel pomeriggio invece prenderà il via un laboratorio pratico condotto dall'ingegner Salvatore Picciuto di myphotoportal.com che, dopo aver effettuato un'analisi delle immagini portate dai partecipanti, dimostrerà come si può costruire in pochissimo tempo un sito internet professionale utilizzando la piattaforma myphotoportal.com.

Programma

ore 10,00 – 13,00
• Introduzione alla lettura delle immagini
• Lettura del libro fotografico Gypsies di Joseph Koudelkaa cura di Sandro Iovine (direttore responsabile FPmag)

ore 13,00 – 14,30
• Pausa pranzoore 14,30 – 18,00
• Laboratorio di analisi e discussione dei lavori fotografici dei partecipanti
• Realizzazione di un sito internet con i lavori proposti utilizzando la piattaforma myphotoportal.coma cura dell'ing. Salvatore Picciuto

LA PARTECIPAZIONE ALLA GIORNATA È GRATUITA PREVIO REGISTRAZIONE OBBLIGATORIAPER MEZZO DELL'APPOSITO FORM CHE TROVATE ALL'INDIRIZZO www.myphotoportal.com/labs
© myphotoportal.com

Myphotoportal_LABS_FPschool_Milano_24_marzo_2018_FPschool_004.jpgMyphotoportal_LABS_FPschool_Milano_24_marzo_2018_FPschool_002.jpgMyphotoportal_LABS_FPschool_Milano_24_marzo_2018_FPschool_001.jpgMyphotoportal_LABS_FPschool_Milano_24_marzo_2018_FPschool_003.jpg

Incontri con l'autore | Il signor Sindaco diventa una fanzine

Si è svolta mercoledì 21 febbraio 2018 nei locali di FPschool in via Spartaco 36 a Milano, la presentazione del primo numero di FPfan, le fanzine fotografiche di FPmag, dal titolo . Il signor Sindaco e la Città Futura di Gianfranco Ferraro. La presentazione che ha visto riempirsi la sala, è stata caratterizzata da un grande interesse del presenti che hanno ascoltato Gianfranco Ferraro e Sandro Iovine, direttore responsabile di FPmag, intervenendo e partecipando attivamente alla serata. Particolarmente gradito e illuminante è stato l'intervento di Gioacchino Criaco, l'autore di Anime nere, il libro da cui è stato tratto l'omonimo film. Con le sue parole Gioacchino Criaco ha contestualizzato in modo ammirevolmente chiaro il sentimento di accoglienza del popolo calabrese, da sempre aperto a popolazioni provenienti dall'esterno.

La fanzine riprende la storia, narrata come una fiaba, di Domenico Lucano sindaco della città calabrese di Riace e del suo progetto di integrazione sostenibile degli immigrati che ha consentito alla città che si stava spopolando di tornare a vivere. Il lavoro nato originariamente come un prodotto multimediale per l'esame di fine corso di Linguaggio e lettura delle immagini (Comunicazione visiva) è stato trasposto in forma cartacea cercando di rispettarne i ritmi e le logiche, in relazione alle differenze di medium.

Un particolare ringraziamento a Dritto in cucina di Alessia Aloe che, con le sue raffinate e deliziose creazioni di pasticceria, ha reso dolscissima la serata.

Presentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_02.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_04.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_05.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_06.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_08.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_09.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_10.jpgPresentazione_fanzine_Il_signor_Sindaco_e_la_Citta_Futura_Foto_Laura_Farinoni_11.jpg

Incontri con l'autore | Dario Coletti

Gli Incontri con l'autore di FPschool iniziano nel 2018 con Dario Coletti. Romano, professionista dalla fine degli anni Ottanta, Dario Coletti ha sempre prestato grande attenzione alle tematiche a sfondo sociale e antropologico, ma negli ultimi anni ha spostato il baricentro della sua ricerca fotografica aprendosi allo studio e alla pratica di altri linguaggi.

Oltre a svolgere sua attività professionale come fotografo, Dario Coletti da molti anni ormai è impegnato nella didattica come coordinatore del Dipartimento di Fotogiornalismo dell’ISFCI – Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma.

Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo Il fotografo e lo sciamano,Okeanos & Hades(Postcart, Roma 2011) Ispantos (Soter editrice, Villanova Monteleone 2006) e il più Senza apparente motivo. Elegia per L'aquila.

Proprio quest'ultimo lavoro sarà presentato durante gli Incontri con l'autore che si terrà giovedì 18 gennaio 2017 a partire dalle ore 19,30. Senza apparente motivo. Elegia per L'aquila nasce come libro d'artista per rispondere agli interrogativi che l'autore si è posto durante che un lavoro di ricognizione sul territorio martoriato dal terremoto del 2009. Successivamente, grazie a una campagna di crowfoundng è stata realizzata un'edizione in stampa tipografica che appunto verrà presentato a Milano nella sede di FPschool. Durante la serata sarà anche possibile acquistare una copia del libro con l'autore disponibile per il book signing al termine della presentazione.

Dario Coletti su FPmag

Dario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_1_2.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_7_8.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_9_10.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_17_18.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_25_26.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_27_28.jpgDario_Coletti_Senza_apparente_motivo_pagine_31_32.jpgDario_Coletti.jpg

search
pages
Link
https://www.fpschool.it/news_ed_eventi-d

Share link on
CLOSE
loading